Acquisti online
Ecstasy Love

Eliselle
"Ecstasy Love."

Eumeswil Edizioni



Laureande sull'orlo di una crisi di nervi

Eliselle
"Laureande sull'orlo di una crisi di nervi."

Fabrizio Filios Editore


Links
LaPecoraSclera.it
EroxŔ
Brividogiallo
Eliselle WebSite
Liberaeva
Factory - libero diario sulle discipline artistiche
Bruscocartoons.it
Bardam¨
XoMeGaP
Prospektiva
Spigolature.it

Google AdSense
Lost Planet - Extreme Condition

- Delirio dal Mondo -


Lost Planet

Lost Planet è un titolo esclusivo Xbox 360 che Capcom ha creato per tutti gli appassionati degli shooter e per chi, oltre a sparare tonnellate di proiettili, ha bisogno di una storia intrigante da scoprire. Il personaggio che il videogiocatore impersonerà durante il gioco è Wayne, interpretato dall'attore di Singapore Lee Byung Hun, e diversi cinematics rigorosamente calcolati dal motore della consolle sveleranno durante il gioco un po' di storia che pur non essendo ai livelli di un film d'autore, stacca il game dalla monotonia di uno shooter qualsiasi.

Leggi tutto


Guarda Game(L)Over di Marzo 2007 a cura di Simone C. - Flash 8 - 550kbps

Un storia che parte dallo spazio: un bel giorno l'umanità decide di muoversi dal pianeta natale all'esplorazione del cosmo. Approdata su un inospitale E.D.N. III , incurante delle avverse condizioni climatiche del geoide, inizia a edificare una colonia terrestre: l'umanizzazione procede anche abbastanza bene fino a quando creature autoctone del pianeta, risvegliate dagli abissi, emergono e combattono per il loro territorio. Come dare loro torto?!
I coloni si trovano in condizioni talmente disperate che decidono di abbandonare il pianeta scordandosi di alcuni, che ritroveremo in seguito come sopravvissuti, chiamati Snow Pirates, ma questo non serve a fermare l'uomo: testardo e determinato (al solito, la storia non insegna mai, evidentemente perchè durante le lezioni a scuola si fa un gran dormire), prepara tute speciali di sopravvivenza e mecha super armati chiamati VS (Vital Suite) per affrontare una guerra contro l'insettoide dominante del pianeta.

Ora, ci siamo chiesti in redazione: come mai una tale ostinazione nei confronti di un pianeta tanto inospitale e per di più occupato da brutti mostri alterati e pronti a strappare gambe e braccia all'usurpatore? La risposta non può essere che un “e perchè no!?”. E' ovvio che il produttore Jun Takeuchi assieme agli sceneggiatori non si siano posti tali domande forse proprio per l'assenza di lungimiranza cinematografica (ndr: mentre scriviamo si vocifera che Gears of War potrebbe essere trasferito in celluloide, dopo i flop di Final Fantasy e Doom mancherebbe solo di rovinare un bel World of Warcraft).

Sceneggiatura a parte, il gioco si sviluppa tra la storia privata del personaggio principale Wayne, la perdita di suo padre e della memoria, e tra 11 livelli di missioni sempre più impossibili che il nostro player dovrà terminare a suon di fucilate, bombe a mano e smitragliate coi VS. Lo schema del gioco ricorda i bei vecchi arcade con tanto di mostro (enorme, ma davvero enorme) di fine livello e mantiene una certa attinenza ai platform-shooter tradizionali (non possiamo non citare Bionic Commando della stessa Capcom, visto che anche in questo caso il personaggio sparava proiettili e uncino per appendersi alle piattaforme).
Personalmente mi sono abituato subito ai comandi e grazie alla possibilità di customizzare le leve, ho avuto anche questa volta la ormai indispensabile, almeno per me, inverted Y per i movimenti verticali del punto di vista. L'azione è decisamente frenetica, non si può indugiare troppo perchè la EN-T (Energia Termica) del personaggio è in costante diminuzione, solo uccisioni, esplosioni di container e le colonnine direzionali potranno mantenere in vita Wayne a temperature di -40°.

Pur non eccelso per quanto riguarda A.I. dei nemici e sync video (Intelligenza Artificiale, stiamo infatti tutti aspettando di vedere proprio nella giornata di oggi i 2 Tflop della PS3 messi a frutto in questo senso), ci sono infatti brutti effetti di flickering sopratutto quando il motore fa più fatica a muovere la scena di gioco e i pirati delle nevi spesso rimangono bersaglio ignaro del giocatore. Grafica e audio sono di alta qualità, pur non raggiungendo le vette del mitico Gears of War, i personaggi sono ben modellati, textures ed effetti di luce spiccano nettamente sopra alla media dei giochi Xbox 360 mantenendo sempre un costante 30fps (sì, un altro titolo PAL-60). Gli scenari sono spettacolari e nonostante il gioco possa soffrire di un pò di monotonia, essendo in esso presenti tanti campi innevati, la sopresa dell'imboscata, arrampicate in verticale, vecchi caseggiati e grotte infestate da Akryd hanno sempre un buon tempismo per spezzare la piatta distesa gelata di E.D.N. III .

Non volendo appositamente svelare il finale del gioco, possiamo dirvi che questo titolo si va a posizionare ancora oggi, dopo 3 mesetti dalla sua uscita, tra i titoli migliori per la consolle Microsoft e ovviamente ne consigliamo l'acquisto a occhi chiusi a tutti i cultori degli shooter-platform, ma anche a tutti coloro che vogliono un gioco stimolante, anche se non troppo longevo, per passare qualche ora di intrattenimento con la “I” maiuscola.

Buon gioco a tutti e incrociamo le dita sperando che non facciano il film!

   

Immagini e marchi appartenenti ai rispettivi proprietari


News precedente - HOME PAGE - News successiva

Mailing List
Resta aggiornato con la mailing list di Delirio.NET.

E' gratis e basta un indirizzo e-mail funzionante.

Iscriviti ora!
 
Nome  
 
E-Mail  
 
   
code  


Google AdSense

Banners

Admin Panel
 
User  
 
Pass  
 
   

Contatti

Joe
Eliselle
Fulvio
Simone C.
Chiara B.
Daniele Pelliccia


Google AdSense

Valid XHTML 1.0!