Acquisti online
Ecstasy Love

Eliselle
"Ecstasy Love."

Eumeswil Edizioni



Laureande sull'orlo di una crisi di nervi

Eliselle
"Laureande sull'orlo di una crisi di nervi."

Fabrizio Filios Editore


Links
LaPecoraSclera.it
EroxŔ
Brividogiallo
Eliselle WebSite
Liberaeva
Factory - libero diario sulle discipline artistiche
Bruscocartoons.it
Bardam¨
XoMeGaP
Prospektiva
Spigolature.it

Google AdSense
Ti bacio in bocca

- Libri -


Copertina del libro

Il 14 Gennaio è uscita un'antologia dove le donne cantano l'amore, i loro segreti e le loro speranze, nata da un concorso della LietoColle. Curata dalla giornalista e scrittrice Monica Maggi, raccoglie novantanove poesie di professioniste della scrittura, esordienti o con nessun precedente creativo poetico. Il titolo, evocativo e sensuale, di questa antologia è Ti bacio in bocca. Sarà presentata il prossimo mese in diverse occasioni, da non perdere.

Ecco gli appuntamenti...

Leggi tutto

LietoColle in collaborazione con Mondadori invita alla presentazione ufficiale dell'antologia di poesia erotica al femminile Ti bacio in bocca a cura di Monica Maggi.

ROMA - martedì 8 marzo 2005 - ore 18,30

Mondadori MultiCenter
Fontana di Trevi - Via di San Vincenzo, 10
Tel. 066976501

parteciperanno:

Silvia Bre, Malisa Longo, Gabriella Sica, Monica Maggi e l'editore Michelangelo Camilliti.

E' prevista la lettura di liriche inserite nel volume da parte delle autrici presenti

Ingresso libero

 

*********************************

 

MILANO - venerdi 18 marzo 2005 - ore 18,30

Mondadori Multicenter
Via Marghera 28
Tel 0248047401

parteciperanno:

Tiziana Cera Rosco, Anna Maria Farabbi, Francesca Mazzucato, Monica Maggi e l'editore Michelangelo Camilliti.

E' prevista la lettura di liriche inserite nel volume da parte delle autrici presenti

Ingresso libero

 

Per ulteriori informazioni:

LietoColle sito ufficiale
Monica Maggi sito ufficiale

 

Introduzione a cura di Monica Maggi :

Appassionate, coraggiose, ardite, audaci, a volte anche sfrontate e spudorate: così ci giungono le quattrocento autrici che hanno aderito all'iniziativa promossa dall'editore inviando testi poetici erotici. Ebbene sì, ancora oggi, ci vuol coraggio a parlare di eros, di sensualità, di carnalità senza essere considerate non idonee al sistema imperante delle convenzioni. I novantanove testi selezionati, e amorevolmente raccolti nell'antologia, sono la voce delle donne che, in versi, si narrano esprimendo ardori e pudori.

Assunto dall'onirico o sperimentato nel reale, è l'eros che muove la penna delle autrici: dapprima intinta nel calamo dei sensi, poi deposta sul talamo del desiderio, ascoltato, raccontato, goduto e, se è vero che, come scrive Emily Dickinson, "una parola comincia a vivere quando è pronunciata", allora scrivere d'eros ne attesta l'esistenza; l'eros è riconosciuto dalla donna, risiede nelle pieghe del suo pensiero e lo libera, in questo caso attraverso la poesia, modulando la sensualità lungo le curve della pelle. "Scuote l'anima mia Eros / come vento sul monte / che irrompe entro le querce / e scioglie le membra e le agita, / dolce, amaro, indomabile serpente" (Saffo).

Sotteso a giochi voluttuosi e passionali, un componente emerge nitido e costante: il coinvolgimento amoroso: della donna, compagno indissolubile, meraviglioso e terribile.
Ecco allora che il linguaggio femminile di eros non rimane fine a sé stesso, aspira al dialogo verbale, oltre che corporeo, suona in invocazione costante, affamata, a volte tragica, silenziosa voluttuosa preghiera, fortemente intrecciata con la quotidianità, con il lavoro domestico, con le imprese manageriali, con le incombenze materne, con la necessità del fare. L'operosità delle donne è incessante, ma spesso riesce a custodire in sé il desiderio di coltivare e proteggere la propria animalità e l'umida interiorità umana, entrambe feconde.

Lo sussurrano con il mormorìo notturno di una madre che canta per addormentare il figlio. Lo gridano nella disperazione di un abbandono. Lo nascondono per pudore o vittime di millenari sensi di colpa, attraversando con titubanza la soglia della dichiarazione. Lo cantano quando sono all'apice della felicità, reduci da notti indimenticabili e da fughe senza reali e completi ritorni. Lo navigano sommerse da problemi, affanni, lacerazioni, segretamente, intimamente contro gli occhi del mondo. Lo pretendono, arrabbiate, rivendicando il diritto al piacere e alla gioia.
Ho immaginato le autrici nel momento in cui hanno ricevuto l'invito a scrivere, in cui hanno scartabellato tra versi scritti o tra pensieri ancora in embrione. Le ho intuite quando con emozione hanno digitato su un'anonima tastiera i loro palpiti sensuali, le carezze proibite, i tabù infranti e i desideri ritenuti più scabrosi.

Le ho viste di fronte ad un computer proiettando il loro segno femminile. E le ho sentite ciascuna non isolata, separata, dal resto delle problematiche terrestri. Al contrario. Proprio perché cosciente e dolente di tanta sociale e politica gravità, scrivere amore è sguainare non la spada ma uno strumento diverso. Potente, ancora e per sempre rivoluzionario. Antico, arcaico, come già raccontava Anne Sexton nella sua poesia Canto di luna, canto di donna: "Vivo di notte/mi sento morire la mattina/vecchia lampa dall'olio consunta/ pallida ossuta emunta/ nessun prodigio o strabilianza/.../Io fui sempre una vergine/ vecchia e butterata /Prima che il mondo fosse, io fui."

Non credo che questa antologia sia un libro. Ma un coro di donne che s'incammina verso l'orizzonte. Anche con le lacrime agli occhi. Qualcuna ridendo. Tutte credendo in una via altra che passa attraverso la relazione, attraverso l'amore del proprio corpo e di quello dell'altro o dell'altra.

Chiudo con i versi di Anna Maria Farabbi, incomparabile vestale dell'amore: "Non è lì/o io non la vedo/La mia poesia invece è nuda là per il campo/La festa/della povertà regina".



News precedente - HOME PAGE - News successiva

Mailing List
Resta aggiornato con la mailing list di Delirio.NET.

E' gratis e basta un indirizzo e-mail funzionante.

Iscriviti ora!
 
Nome  
 
E-Mail  
 
   
code  


Google AdSense

Banners

Admin Panel
 
User  
 
Pass  
 
   

Contatti

Joe
Eliselle
Fulvio
Simone C.
Chiara B.
Daniele Pelliccia


Google AdSense

Valid XHTML 1.0!